venerdì 28 settembre 2012

Santa Letizia vergine martire a Colonia (?)





Il nome Letizia deriva dal nome affettivo latino Laetitia, letteralmente "gioia", "letizia", dall'aggettivo laetum, "lieto"; dalla stessa radice viene in alcuni casi fatto derivare il nome Leto.
Il Martirologio Romano non riporta nessuna Santa con questo nome.
Analizzando gli antichi elenchi di santi si trovano tre date:

9 marzo, S. Letizia vergine
13 marzo, S. Letizia vergine romana
21 ottobre, S. Letizia martire

Per nessuna di queste sante ci sono dati storici attendibili.

Il nome è molto diffuso in Francia, forse per il fatto che fatto che la madre di Napoleone si chiamava Letizia; ma anche nel Regno Unito (Letycie), e in Spagna (Leticia); in Italia c’è una discreta diffusione: è presente in 360 comuni italiani.

La Martire del 21 ottobre è annoverata tra le compagne di martirio di Sant’Orsola. E quindi potremmo applicare ad essa quanto narrato nella Leggenda di S. Orsola.

"Vissero probabilmente nel IV secolo e non nel V come vuole la leggenda. Una Passio del X secolo, infatti, narra di una giovane bellissima, Orsola, figlia di un re bretone, che accettò di sposare il figlio di un re pagano con la promessa che si sarebbe convertito alla fede cristiana. Partì con 11.000 vergini per raggiungere lo sposo, ma l'incontro con gli Unni di Attila provocò il loro martirio. Orsola fu trafitta da una freccia perché non aveva voluto sposare lo stesso Attila. Questa leggenda, comunque, ha una base storica, come ha dimostrato il ritrovamento di una iscrizione presso una chiesa di Colonia. L'iscrizione parla del martirio di Orsola e di altre dieci vergini (divenute 11.000 per un piccolo segno sul numero romano XI), martirio avvenuto probabilmente sotto Diocleziano".

Il dato archeologico ha fatto si che la vicenda di S. Orsola e delle sue socie (10 o 11.000 che siano!) è presente nel Martirologio Romano: “Presso Colonia in Germania, commemorazione delle sante vergini, che terminarono la loro vita con il martirio per Cristo nel luogo in cui fu poi costruita la basilica della città dedicata in onore della piccola Orsola, vergine innocente, ritenuta di tutte la capofila”.

Il problema rimane. Se il dato storico-archelogico è che le compagne di Orsola non hanno nome oppure ci sono tanti nomi da definire l’elenco delle 11.000 vergini martiri, chi è S. Letizia?

È certo che nel 1521 da Colonia - luogo della sepoltura di S. Orsola e sue compagne martiri - la reliquia del capo di una vergine martire di nome Letizia, fu traslata ad Ayerbe, in Spagna. Un evento importate che fece si che la vergine martire S. Letizia fu proclamata patrona della città in sostituzione di San Pietro. La festa celebrata inizialmente il 21 ottobre, dal 1549 fu celebrata il 9 settembre.




La città di Ayerbe, in Spagna, custodisce e venera due immagini della santa: il busto reliquiario e una statua processionale.




FONTE
* Sito Web santiebeati.it
* Sito Web wikipedia.org
* Sito Web preguntasantoral.blogia.com
* Sito Web es.paperblog.com

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Sul calendario di San Pio è il 9 Luglio

regio18 ha detto...

I cosiddetti calendari, compreso quello di San Pio, non sono attendibili. Se non è contenuto nel Martirologio Romano, la data è solo locale o inventata dal compilatore del calendario su dati non reali. Credo che se la Santa, è da considerarsi una socia di Orsola, la data più attendibile sia il 21 ottobre.

Letizia ha detto...

mi chiamo Letizia e, finalmente trovo la SANTA LETIZIA prot
ettrice della citta' Spagnola--MI PIACERERBBE AVERE PIU' NOTIZIE. Mia nonna della quale porto il nome--festeggiava l'onomastico il 9 di luglio---io continuo a festeggiarlo il 9 di luglio---

regio18 ha detto...

Gent.ma Letizia,
non so dirti perché la tua nonna la festeggiava il 9 luglio.
Come hai letto, quelle sono le date che ho trovato.
In un dizionario agiografico ho trovato la data 9 luglio, ma è riportata come un nome e una data, nulla più. Quindi un appunto in un calendario senza valore reale. Forse la tua nonna lo avevo scoperto in questo modo.

Spesso i calendari riportano nomi di santi che poi non si capisce qual sia la fonte.

Forse è un errore di compilazione, perché come vedi il numero 9 ritorna ben due volte nell'articolo.

A mio parare devi rifarti alla vita di Sant'Orsola e delle sue compagne, di cui una (forse) si chiamava Letizia.

Leggi questi link:
http://it.cathopedia.org/wiki/Sant'Orsola_e_compagne
http://amsacta.unibo.it/2562/3/Orsola_Marchetti.pdf (uno studio di 63 pagine)

Buon tutto!

Letizia Sirianni ha detto...

Anche io mi chiamo Letizia e l'ho sempre festeggiato il 9 luglio

regio18 ha detto...

Carissima Letizia,
il problema del 9 luglio: se la fonte è un calendario di quelli appesi ai muri delle nostre case non è attendibile, in quanto questi calendari spesso non raccolgono l'onomastica da fonti attendibili, per cui puoi festeggiare il tuo onomastico in quella data, ma non so dirti chi è la Santa che festeggi, è solo, come ho già detto sopra, un nome e una data, ma non è riconducibile ad una persona realmente esistita, come le altre date citate. Potremmo definirlo un errore di copiatura dei calendari. Tutto qui.