lunedì 27 giugno 2011

Tematiche Collezione - Giugno 2011








ICONOGRAFIA SANTITA’ CRISTIANA:

a) Santi, Beati, Venerabili, servi di Dio venerati dalla Chiesa Cattolica e dalla Chiesa Ortodossa

In modo particolare poi tra i Santi raccolgo:

  • santi Cosimo e Damiano,
  • santi Martiri,
  • san Sostene di Calcedonia,
  • san Rocco,
  • san Marco evangelista,
  • i "corpi santi" (anche in foto) o martiri delle catacombe,
  • san Giovanni Battista,
  • San Giuseppe di Nazareth,
  • la santità di nome MARCO e DAMIANO
  • i martiri del XX secolo

ICONOGRAFIA AMBROSIANA
• servi di Dio, Venerabili, Beati e Santi della Chiesa Ambrosiana
• Santi Ambrogio e Carlo Borromeo vescovi

ICONOGRAFIA CALABRESE:
• santi Martiri Argentanesi
• san Pancrazio di Taormina patrono di Zagarise
• san Alessandro papa patrono di Alessandria del Carretto CS
• san Ippolito nel santuario di CS (MANCA)
• san Ippolito nel santuario di Gioia T.
• santo Stefano papa in S. Stefano di Grotteria
• santo Stefano di Nicea, protovescovo dei Bruzii
• san Menna di Cirò
• santi Cosma e Damiano venerati nei pesi calabresi (anche fotografici)
• san Procopio di San Procopio RC
• san Adriano di S. Demetrio Corone
• san Bonifacio di Cerchiara Calabra
• san Atenogene di Tritanti di Maropati
• san Teodoro martire venerato nei paesi
• san Acindino di Gasponi di Drapia
• san Donato Vescovo venerato nei paesi
• san Innocenzo di Saracena (MANCA)
• san Leone di Saracena
• san Martino papa di Nocera Terinese marina
• beato Cesareo di Nicotera (MANCA)
• san Ugolino di Cerisano
• san Abbondanzio m. – Cerchiara Calabra
• san Clemente m. – Santuario cattedrale S. Maria Assunta – Nicotera (VV) (MANCA)
• san Giustino m. – chiesa Santa Maria in Monserrato – Scigliano (CS) (MANCA)
• santa Innocenza m. – chiesa San Francesco di Paola – Longobardi (CS)
• san Agapito m. – santuario San Francesco – Paola (CS)
• santa Aurelia Marcia – chiesa San Giuseppe – Luzzi (CS)
• san Bonaventura – Belmonte Calabro (CS)
• san Geniale – parrocchia Santa Maria Maggiore – Aiello Calabro (CS)
• san Fortunato – cattedrale – Mileto (VV)
• “Corpi santi” venerati in Calabria
• beato Costanzo Camillo di Bovalino RC

• santi italo-greci  (Elia il giovane, Filarete, Elia lo speleota, Arsenio, Luca di Reggio, Cosma di Reggio, Vitale di Reggio, Giovanni, Lorenzo, Saba, Tommaso da Terreti, Costantino di Bova, Leo di Africo, Antonio del Castello, Jeiunio, Nicodemo, Ambrogio, Nicola, Bartolomeo, Giovanni Theresti, Onofrio del Chao, Simone, Giovanni del Mercurion, Fantino, Zaccaria, Nilo, Cristoforo, Saba del Mercurion, Macario, Luca fratello di Fantino, Fantino di Calabria, Vitale e Niceforo, Luca del Mercurion, Senatore, Bartolomeo di Rossano, Vitale di Castronovo, Luca di Demenna, Antonio di Cassano, Pacomio di Cerchiara, Gregorio di Cassano, Orsola di Pentadattilo, Elena di Belforte, Calì moglie di Cristoforo, Bartolomeo da Simeri, Pietro Spina di Arena, Luca di Melicuccà, Gerasimo di Reggio, Cipriano di Calamizzi e tanti altri)

• san Lucido di San Lucido CS
• san Giovanni Calabita di Caloveto
• san Gregorio Taumaturgo di Stalettì o altri paesi
• san Giuliano di Aiello Calabro
• santo Atanasio di Santa Sofia d’Epiro
• san Aurelio di Arghillà di RC
• san Costantino Vescovo *
• san Lucio di RC
• san Cirillo Vescovo di RC
• san Luca di Bova
• san Nicola Vescovo di Myra venerato in Calabria
• beato Paolo di Cropani
• beato Francesco da Zumpano (MANCA)
• san Antonio da Padova venerato in Calabria
• santi Costantino e Elena imperatori
• san Enrico imperatore venerato a Pollia Cellia (MANCA)
• santa Veneranda venerata in Calabria
• santa Anastasia di Santa Severina KR
• santa Domenica di Tropea* e altri paesi
• santa Innocenza di Longobardi*
• santa Liberata (Virgefortis) vergine e martire venerata in Calabria
• santa Lucia di Siracusa venerata in Calabria
• santa Macrina monaca
• santa Marina vergine venerata in Calabria
• san Francesco di Paola venerato in Calabria e non solo
• san Gaetano Catanoso sacerdote
• Beati, Venerabili e Servi di Dio della regione Calabria
• serva di Dio Concetta Lombardo
• Serva di Dio Maria Angelica Mastroti
• Serva di Dio Maria Antonia Samà


ICONOGRAFIA MARIANA:

a) titoli mariani delle regioni Lombardia, Calabria e Puglia.

b) immagini mariane locali e italiane con i seguenti titoli:
  1. Addolorata - Pietà
  2. Aiuto - Buon Aiuto - Ausiliatrice
  3. Angeli - Angelo
  4. Animali (titoli mariani legati alla fauna, italiani e esteri)
  5. Annunziata
  6. Assunta – Transito - Dormizione
  7. Astri (es: Stella. Sole..)
  8. Bambina - Natività BVM – Presentazione al Tempio
  9. Bosco
  10. Buon Consiglio
  11. Buon Rimedio – Rimedio
  12. Cacciapensieri
  13. Caravaggio
  14. Carmine
  15. Catena
  16. Chiesa (Madre della)
  17. Consolata - Consolatrice
  18. Consolazione – Cintura
  19. Costantinopoli
  20. Croce - Crocetta
  21. Cuore di Gesù (Nostra Signore del)
  22. Cuore Immacolato
  23. Czestochova
  24. Divina Grazia
  25. Divina Misericordia (Misericordia)
  26. Divina Provvidenza (Provvidenza)
  27. Divino (titoli preceduti da)
  28. Eucarestia (SS. Sacramento)
  29. Fatima
  30. Fiducia
  31. Fonte – Fontana – Acqua (titoli riconducibili all’acqua)
  32. Gibilmanna
  33. Grazie - Latte
  34. Guadalupe
  35. Immacolata
  36. Itria - Odigitria
  37. Lacrime - Pianto
  38. Libera - Liberatrice - Libertà
  39. Loreto
  40. Lourdes
  41. Lume – Luce – Lumi - Lampada
  42. Madre di\dei\della
  43. Mercede
  44. Miracoli – Miracolo - Miracolosa
  45. Misericordia – Divina Misericordia
  46. Monte – Monti – Sacro Monte (titoli con la parola “Monte”)
  47. Neve – S.M. Maggiore – ad Nives
  48. Ogiditria – Itria
  49. Orfani
  50. Pace
  51. Paradiso – Scala del Paradiso – Porta del Paradiso  Scala
  52. Parto – Gravidanza - Attesa
  53. Perpetuo Soccorso - Soccorso
  54. Piante – Natura (titoli mariani legati alla flora, italiani e esteri)
  55. Pietà - Addolorata
  56. Ponte
  57. Popolo
  58. Porto
  59. Portosalvo
  60. Poveri
  61. Pozzo
  62. Preziosissimo Sangue – Sangue
  63. Provvidenza – Divina Provvidenza
  64. Rimedio – Buon Rimedio - Rimedi
  65. Rosario
  66. Salette
  67. Salute – Sanità
  68. Sangue - Preziosissimo Sangue
  69. Santi (Madonne titolate con nomi di Santi: es. S. Luca)
  70. Scala - Paradiso – Scala del Paradiso – Porta del Paradiso
  71. Soccorso – Perpetuo soccorso
  72. Speranza – Santa Speranza
  73. SS. Sacramento - Eucarestia
  74. Strada
  75. Vena
  76. Vita
  77. Vocazione\i

c) Litanie Lauretane


ICONOGRAFIA CRISTOLOGICA

i) il SS. Crocifisso (venerato localmente)
ii) santini con le reliquie della Passione
iii) vita di Gesù (SOLO ANTICHE)

DECRETI della Congregazione per le Cause dei Santi, 27 giugno 2011







BEATI

— un miracolo, attribuito all’intercessione del Venerabile Servo di Dio Mariano Arciero, Sacerdote Diocesano; nato a Contursi Terme (Salerno) il 26 febbraio 1707 e morto a Napoli (Italia) il 16 febbraio 1788;

— un miracolo, attribuito all’intercessione del Venerabile Servo di Dio Giovanni Giuseppe Lataste (al secolo: Alcide Vitale), Sacerdote professo dell’Ordine dei Frati Predicatori e Fondatore delle Suore del Terz’Ordine di San Domenico a Betania; nato a Cadillac (Francia) il 5 settembre 1832 e morto a Frasne-le-Château (Francia) il 10 marzo 1869;

— un miracolo, attribuito all’intercessione della Venerabile Serva di Dio Maria Agnese Teresa del Ss.mo Sacramento (al secolo: Emanuela di Gesù Arias Espinosa), Fondatrice delle Congregazioni delle Missionarie Clarisse del Ss.mo Sacramento e dei Missionari di Cristo per la Chiesa Universale; nata a Ixtlán del Rio (Messico) il 7 luglio 1904 e morta a Roma il 22 luglio 1981;

— un miracolo, attribuito all’intercessione della Venerabile Serva di Dio Ildegarda Burjan, Laica, Madre di famiglia e Fondatrice della Società delle Suore della Caritas Socialis; nata a Görlitz (Repubblica Federale di Germania) il 30 gennaio 1883 e morta a Vienna (Austria) l’11 giugno 1933;

— il martirio del Servo di Dio Salvio Huix Miralpeix, Vescovo di Lleida; nato a Santa Margarita de Vellors (Spagna) il 22 dicembre 1877 e ucciso in odio alla Fede a Lleida (Spagna) il 5 agosto 1936;

— il martirio del Servo di Dio Carlo Lampert, Sacerdote Diocesano e Pro-Vicario dell’Amministrazione Apostolica di Innsbruck Feldkirch; nato a Göfis (Austria) il 9 gennaio 1894 e ucciso in odio alla Fede nel campo di concentramento di Halle sul Saale (Repubblica Federale di Germania) il 13 novembre 1944;

— il martirio delle Serve di Dio Giuseppa Martínez Pérez, della Congregazione delle Figlie della Carità di San Vincenzo de’ Paoli, e 12 Compagne, uccise in odio alla Fede in diversi luoghi entro i confini della Diocesi di Valencia (Spagna) tra il 19 agosto ed il 9 dicembre del 1936;

— le virtù eroiche del Beato Giovanni Marinoni (al secolo: Francesco), Sacerdote professo dell’Ordine dei Chierici Regolari Teatini; nato a Venezia (Italia) il 25 dicembre 1490 e morto a Napoli (Italia) il 13 dicembre 1562;


VENERABILI

— le virtù eroiche del Servo di Dio Giuseppe Maria García Lahiguera, Arcivescovo di Valencia e Fondatore della Congregazione delle Suore Oblate di Cristo Sacerdote; nato a Fitero (Spagna) il 9 marzo 1903 e morto a Madrid (Spagna) il 14 luglio 1989;

— le virtù eroiche del Servo di Dio Matteo Kadalikkattil, Sacerdote Diocesano e Fondatore della Congregazione delle Suore del Sacro Cuore di Gesù per le Donne; nato a Edapady (India) il 25 aprile 1872 e morto a Palai (India) il 23 maggio 1935;

— le virtù eroiche del Servo di Dio Raffaele Dimiccoli, Sacerdote Diocesano; nato a Barletta (Italia) il 12 ottobre 1887 ed ivi morto il 5 aprile 1956;

— le virtù eroiche della Serva di Dio Sofia Czeska-Maciejowska, Fondatrice della Congregazione delle Vergini della Presentazione della Beata Vergine Maria; nata a Budziszowice (Polonia) in data non precisa nel 1584 e morta a Cracovia (Polonia) il 1º aprile 1650;

— le virtù eroiche della Serva di Dio Maria Giuseppina Benvenuti (al secolo: Zeinab Alif), Monaca professa dell’Ordine di Santa Chiara; nata nel Sudan tra gli anni 1845 e 1846 e morta a Serra de’ Conti (Italia) il 24 aprile 1926;

— le virtù eroiche della Serva di Dio Laura Meozzi, Suora professa dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice; nata a Firenze (Italia) il 5 gennaio 1873 e morta a Pogrzebień (Polonia) il 30 agosto 1951;

— le virtù eroiche della Serva di Dio Luigia (Gina) Tincani, Fondatrice dell’Unione di Santa Caterina da Siena delle Missionarie della Scuola

Decreti del 27 giugno 2011




CITTA' DEL VATICANO 27.6.2011 
CONGREGAZIONE DEI SANTI 
Nuovi decreti

— un miracolo, attribuito all’intercessione del Venerabile Servo di Dio Mariano Arciero, Sacerdote Diocesano; nato a Contursi Terme (Salerno) il 26 febbraio 1707 e morto a Napoli (Italia) il 16 febbraio 1788;

— un miracolo, attribuito all’intercessione del Venerabile Servo di Dio Giovanni Giuseppe Lataste (al secolo: Alcide Vitale), Sacerdote professo dell’Ordine dei Frati Predicatori e Fondatore delle Suore del Terz’Ordine di San Domenico a Betania; nato a Cadillac (Francia) il 5 settembre 1832 e morto a Frasne-le-Château (Francia) il 10 marzo 1869;

— un miracolo, attribuito all’intercessione della Venerabile Serva di Dio Maria Agnese Teresa del Ss.mo Sacramento (al secolo: Emanuela di Gesù Arias Espinosa), Fondatrice delle Congregazioni delle Missionarie Clarisse del Ss.mo Sacramento e dei Missionari di Cristo per la Chiesa Universale; nata a Ixtlán del Rio (Messico) il 7 luglio 1904 e morta a Roma il 22 luglio 1981;

— un miracolo, attribuito all’intercessione della Venerabile Serva di Dio Ildegarda Burjan, Laica, Madre di famiglia e Fondatrice della Società delle Suore della Caritas Socialis; nata a Görlitz (Repubblica Federale di Germania) il 30 gennaio 1883 e morta a Vienna (Austria) l’11 giugno 1933;

— il martirio del Servo di Dio Salvio Huix Miralpeix, Vescovo di Lleida; nato a Santa Margarita de Vellors (Spagna) il 22 dicembre 1877 e ucciso in odio alla Fede a Lleida (Spagna) il 5 agosto 1936;

— il martirio del Servo di Dio Carlo Lampert, Sacerdote Diocesano e Pro-Vicario dell’Amministrazione Apostolica di Innsbruck Feldkirch; nato a Göfis (Austria) il 9 gennaio 1894 e ucciso in odio alla Fede nel campo di concentramento di Halle sul Saale (Repubblica Federale di Germania) il 13 novembre 1944;

— il martirio delle Serve di Dio Giuseppa Martínez Pérez, della Congregazione delle Figlie della Carità di San Vincenzo de’ Paoli, e 12 Compagne, uccise in odio alla Fede in diversi luoghi entro i confini della Diocesi di Valencia (Spagna) tra il 19 agosto ed il 9 dicembre del 1936;

— le virtù eroiche del Beato Giovanni Marinoni (al secolo: Francesco), Sacerdote professo dell’Ordine dei Chierici Regolari Teatini; nato a Venezia (Italia) il 25 dicembre 1490 e morto a Napoli (Italia) il 13 dicembre 1562;

— le virtù eroiche del Servo di Dio Giuseppe Maria García Lahiguera, Arcivescovo di Valencia e Fondatore della Congregazione delle Suore Oblate di Cristo Sacerdote; nato a Fitero (Spagna) il 9 marzo 1903 e morto a Madrid (Spagna) il 14 luglio 1989;

— le virtù eroiche del Servo di Dio Matteo Kadalikkattil, Sacerdote Diocesano e Fondatore della Congregazione delle Suore del Sacro Cuore di Gesù per le Donne; nato a Edapady (India) il 25 aprile 1872 e morto a Palai (India) il 23 maggio 1935;

— le virtù eroiche del Servo di Dio Raffaele Dimiccoli, Sacerdote Diocesano; nato a Barletta (Italia) il 12 ottobre 1887 ed ivi morto il 5 aprile 1956;

— le virtù eroiche della Serva di Dio Sofia Czeska-Maciejowska, Fondatrice della Congregazione delle Vergini della Presentazione della Beata Vergine Maria; nata a Budziszowice (Polonia) in data non precisa nel 1584 e morta a Cracovia (Polonia) il 1º aprile 1650;

— le virtù eroiche della Serva di Dio Maria Giuseppina Benvenuti (al secolo: Zeinab Alif), Monaca professa dell’Ordine di Santa Chiara; nata nel Sudan tra gli anni 1845 e 1846 e morta a Serra de’ Conti (Italia) il 24 aprile 1926;

— le virtù eroiche della Serva di Dio Laura Meozzi, Suora professa dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice; nata a Firenze (Italia) il 5 gennaio 1873 e morta a Pogrzebień (Polonia) il 30 agosto 1951;

— le virtù eroiche della Serva di Dio Luigia (Gina) Tincani, Fondatrice dell’Unione di Santa Caterina da Siena delle Missionarie della Scuola


I Santi del Giorno, secondo il Calendario della Chiesa Ambrosiana di rito romano




S. Arialdo di Cucciago
Parrocchia di Cucciago (CO)



27 giugno
SANT’ARIALDO, diacono e martire
MEMORIA

Nacque probabilmente a Cucciago, poco dopo l’anno 1000 (forse il 1010) da una famiglia di valvassori, originaria del vicino villaggio di Alzate Brianza o forse di Carimate. Fu ordinato diacono dall’arcivescovo di Milano Guido di Velate nel 1050, facendosi ben presto apprezzare per la sua capacità oratoria e la preparazione. Dopo la metà del XI secolo fondò insieme ad alcuni compagni tra cui Anselmo di Baggio e Landolfo Cotta un movimento contro la simonìa e per la riforma dei costumi del clero, detto dai suoi avversari pataria, termine tratto dal dialettale patée per identificare gli straccioni. Divenuto Pontefice Anselmo di Baggio con il nome di Alessandro II, si fece più aspro il conflitto con l’arcivescovo Guido che ribellandosi alla scomunica papale ricevuta, fece scacciare Arialdo e i suoi seguaci dalla città. Arialdo si mise in viaggio segretamente per Roma, accompagnato da Erlembaldo: fermato e tradito dai seguaci di Guido, venne condotto nel castello di Angera, dominato da Oliva, nipote dell'arcivescovo. L'empia donna fece condurre Arialdo in uno degli isolotti del Lago Maggiore, e il 27 giugno 1066, dietro suo ordine, Arialdo venne assassinato da due preti scellerati che fecero scempio del suo cadavere. Erlembaldo in seguito riportò a Milano il corpo del suo amico e, la festa di Pentecoste del 1067, lo fece seppellire nella chiesa milanese di S. Célso. Le reliquie di s. Arialdo, trasferite nel 1099 dall'arcivescovo Anselmo da Bovisio nella chiesa di S. Dionigi, accanto a quelle di Erlembaldo, e poi, nel 1528, nel Duomo, furono ritrovate e solennemente ricomposte nel 1940 dal beato Cardinale Alfredo Ildefonso Schuster.

(dal PROPRIO DEI SANTI della Chiesa di Milano secondo il rito romano)


Martirologio Romano, 27 giugno: A Milano, sant’Arialdo, diacono e martire, che combatté con forza gli insani costumi del clero simoniaco e depravato e per la premura verso la casa di Dio fu ucciso da due chierici tra atroci sofferenze.



Santi Arialdo ed Erlembaldo martiri
Sacra Urna delle Reliquie
Duomo di Milano