sabato 18 febbraio 2017

Da Kore a Gesù





La festa di San Giuseppe a Giuliana è resa particolare ed unica in Sicilia dalla festa du Bamminu che si svolge nelle tre giornate precedenti il 19 marzo. 
 
La piccola statua di Gesù Adolescente si stacca dalla mano di San Giuseppe per visitare tutte le case del paese. Ad organizzare la festa sono i falegnami che portano sulle braccia Gesù Bambino accompagnato anche dalla banda musicale e da numerosi ragazzi. Viene accolto con festa nelle famiglie e fatto posare per alcuni istanti sui letti in posizione eretta. Se il letto appartiene a una coppia che si è sposata durante l’anno allora la statua di Gesù Bambino viene fatta adagiare in posizione supina. I giovani sposi offrono una cospicua offerta in denaro (un tempo in grano) ed appendono alla statua una scocca, cioè una coccarda di colore celeste o rosa a seconda se desiderano un primogenito maschio o femmina. E’ il ricordo di riti propiziatori in onore di divinità pagane, come la Gran Madre Dèmetra (San Giuseppe) e la figlia Kore (Gesù), per assicurarsi la fecondità e la continuazione della famiglia. 
 
Ciò è naturalmente vissuto in maniera inconsapevole dai protagonisti che vivono tutta la festa du Bamminu come espressione di fede cristiana. E' Gesù che visita e benedice le case, a ricordo dell’episodio evangelico del suo smarrimento e del ritrovamento nel Tempio dopo tre giorni.
 
La statua di Gesù Bambino si ricongiunge proprio la terza sera con quella di San Giuseppe e, ormai unito, il gruppo scultoreo viene portato in processione la sera del 19 marzo con la banda musicale e gli spari dei fuochi d’artificio.
 

domenica 5 febbraio 2017

S. Agata





immaginetta festa 2017






Agata,


oggi la Chiesa ci ha tramandato la memoria di questa donna vissuta come sale e luce.


Agata significa colei che è buona.


Sorge spontanea la domanda cosa vuol dire essere buoni?


Gesù dice in passo nel Vangelo: solo Dio è buono.


Essere buoni quindi vuol dire essere di Dio? Venire da Dio?


Una affermazione:


"Essere buoni è facile, il difficile è essere giusti". (S. Pio da Pietralcina)


 


Essere buoni, non vuol dire apparire buoni!


Cioè un bravo ragazzo, brava gente.


Generalmente si pensa che il cristiano è il "buono", colui che porge l'altra guancia e deve accettare tutto, essere tollerante di tutto. Ma il cristiano deve essere "Giusto". Saper fare delle distinzioni... essere sale e luce. Noi Cristiani dobbiamo essere uno e l'altro. Dobbiamo porgere l'altra guancia, ma allo stesso tempo non essere indifferenti alle ingiustizie.


Questo significa essere buoni, cioè venire da Dio.


 


Ma aggiungo. In questo festa di S. Agata pensiamo alle donne nelle nostre comunità, le ringraziamo per tutto quello che fanno, per come si fanno carico della Chiesa, e le esortiamo ad essere tra di loro non antagoniste, ma protagoniste di una stessa storia di fede e di carità.



venerdì 27 gennaio 2017

Giornata della Memoria




27 gennaio, Giornata della Memoria. Ci sono anche gli appartenenti al Terzo Reich che hanno avuto una coscienza cristiana, e hanno obbedito prima a Dio che all'ideologia.
 
Se con il Battesimo siamo di Cristo, ci sarà un senso di questa appartenenza nelle scelte sociali e civili!
 
Vi consiglio di leggere il libro:
Testimoni di Cristo. I Martiri tedeschi sotto il nazismo.
Ed. San Paolo
(a cura di Helmut Moll)
 
 
 

giovedì 26 gennaio 2017

Padre Arsenio da Trigolo è Beato!




BEATO

- il miracolo, attribuito all’intercessione del Venerabile Servo di Dio Arsenio da Trigolo (al secolo: Giuseppe Migliavacca), Sacerdote professo dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini, Fondatore della Congregazione delle Suore di Maria Santissima Consolatrice; nato il 13 giugno 1849 e morto il 10 dicembre 1909;
 


VENERABILE

- le virtù eroiche del Servo di Dio Raimondo Jardón Herrera, Sacerdote diocesano; nato il 21 gennaio 1887 e morto il 6 gennaio 1934;

- le virtù eroiche del Servo di Dio Giovanni Sáez Hurtado, Sacerdote diocesano; nato il 18 dicembre 1897 e morto l’8 agosto 1982;

- le virtù eroiche del Servo di Dio Ignazio Beschin (al secolo: Giuseppe), Sacerdote professo dell’Ordine dei Frati Minori; nato il 26 agosto 1880 e morto il 29 ottobre 1952;

- le virtù eroiche del Servo di Dio Giuseppe Wech Vandor, Sacerdote professo della Società Salesiana di San Giovanni Bosco; nato il 29 ottobre 1909 e morto l’8 ottobre 1979;

- le virtù eroiche del Servo di Dio Francesco Convertini, Sacerdote professo della Società Salesiana di San Giovanni Bosco; nato il 29 agosto 1898 e morto l’11 febbraio 1976;

- le virtù eroiche della Serva di Dio Santina Maria Addolorata (al secolo: Maria Addolorata De Pascali), Fondatrice della Congregazione delle Suore Discepole del Sacro Cuore; nata il 10 giugno 1897 e morta il 19 maggio 1981;

- le virtù eroiche del Servo di Dio Giovanni Tyranowski, Laico; nato il 9 febbraio 1901 e morto il 15 marzo 1947.

venerdì 6 gennaio 2017

Epifania del Signore






“Fortunate primizie del Gentilesimo, santi Magi, ottenete a noi tutti la grazia di seguir fedelmente le divine ispirazioni, come voi foste pronti a seguire gli inviti della stella miracolosa che vi precedette in tutto il vostro cammino.

Veri modelli di cristiano coraggio, santi Magi, ottenete a noi tutti la grazia di non essere mai atterriti dagli ostacoli che s’incontrano nella via della salute come voi non vi sgomentaste né per la lunghezza del viaggio, né pel nascondimento della stella, né per il turbamento di Gerusalemme all’annuncio della nascita del Re de’ Giudei, che voi cercavate per adorarlo sinceramente.

Perfettissimi adoratori del neonato Messia, santi Magi, ottenete a noi tutti la grazia che, a vostra imitazione adoriamo sempre Gesù Cristo con viva fede quando entriamo nella sua casa, e gli offriamo continuamente l’Oro della carità, l’Incenso della orazione, la Mirra della penitenza, e non decliniamo giammai dalla strada della santità, ch’egli ci ha insegnato così bene col proprio esempio, prima ancora che colle proprie lezioni. Amen”.

martedì 3 gennaio 2017

DECRETI DELLA CCS del 21 dicembre 2016



 

SANTI

- il miracolo, attribuito all’intercessione del Beato Faustino Míguez, Sacerdote professo dell’Ordine dei Chierici Regolari Poveri della Madre di Dio delle Scuole Pie (Scolopi), Fondatore della Congregazione delle Suore Calasanziane Figlie della Divina Pastora; nato il 24 marzo 1831 e morto l’8 marzo 1925;

BEATI

- il miracolo, attribuito all’intercessione della Venerabile Serva di Dio Leopoldina Naudet, Fondatrice della Congregazione delle Suore della Sacra Famiglia; nata il 31 maggio 1773 e morta il 17 agosto 1834;
- il martirio dei Servi di Dio Matteo Casals, Sacerdote professo, Teofilo Casajús, Scolastico professo, Ferdinando Saperas, Fratello professo, e 106 Compagni, della Congregazione dei Missionari Figli dell’Immacolato Cuore della Beata Vergine Maria; uccisi in odio alla Fede durante la guerra civile in Spagna tra il 1936 e il 1937;

 VENERABILI

- le virtù eroiche del Servo di Dio Giovanni Battista Fouque, Sacerdote diocesano; nato il 12 settembre 1851 e morto il 5 dicembre 1926;
- le virtù eroiche del Servo di Dio Lorenzo dello Spirito Santo (al secolo: Egidio Marcelli), Religioso professo della Congregazione della Passione di Gesù Cristo; nato il 30 agosto 1874 e morto il 14 ottobre 1953;
- le virtù eroiche della Serva di Dio Maria Raffaella del Sacro Cuore di Gesù (al secolo: Sebastiana Lladó y Sala), Fondatrice della Congregazione delle Missionarie dei Sacri Cuori di Gesù e Maria; nata il 2 gennaio 1814 e morta l’8 marzo 1899;
- le virtù eroiche della Serva di Dio Clelia Merloni, Fondatrice dell’Istituto delle Apostole del Sacro Cuore di Gesù; nata il 10 marzo 1861 e morta il 21 novembre 1930;
- le virtù eroiche del Servo di Dio Isidoro Zorzano Ledesma, Laico, della Prelatura Personale della Santa Croce e dell’Opus Dei; nato il 13 settembre 1902 e morto il 15 luglio 1943.